Coro e lingua russa

In che modo la musica o il canto corale come nobile espressione, può trasversalmente facilitare l’apprendimento di una seconda lingua?

In diversi osservatori didattici in cui l’insegnamento linguistico è accompagnato anche dalla musica e dal canto d’insieme, si è evidenziato un apprendimento facilitato, legato appunto a quegli aspetti propri che derivano dall’ascolto e dalla pratica musicale, quali: suono, intonazione, ritmo, velocità delle parole e pause. Allo stesso tempo, il canto corale, come l’ambiente in cui è praticato, può favorire oltre che l’incontro di persone e la conversazione in lingua, anche un produttivo scambio culturale.

Il coro Voci D’Arte propone l’uso di brani di musica russa a chi studia, lavora, vuole apprendere o approfondire questa lingua, condividendo la meravigliosa esperienza e bellezza della coralità.

A dirigere e proporre questo percorso trasversale, è Tatiana Belousova (madrelingua russa), che ha avuto l’opportunità di sperimentare nel suo Gruppo vocale, come il canto possa facilitare l’apprendimento di una seconda lingua, partendo proprio dallo studio dei repertori in lingua originale. In un ambiente in cui vi è presenza di russi madrelingua, riunire più persone interessate, vuol dire creare per ognuno opportunità comunicative e condividere quanto acquisito migliorando le personali capacità.

Il Coro di canti russi, non sostituisce la giusta didattica dedicata allo studio della lingua, esso propone un sistema provato, che sia da supporto alla conversazione tradizionale e che unisce la voglia di cantare alla voglia di apprendere la lingua in un modo diverso e piacevole, scoprendo inoltre, una piccola parte dell’ampia e ricca cultura russa.